I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 01 10 2016 alle 03,11

Li Shan Giuseppe - Beijing

Li Shan

La felicità della comunità cattolica,  i ringraziamenti e il mandato del vescovo in comunione con Roma: "essere testimoni autentici per annunciare il vangelo! Non possiamo servire a due padroni"!


 

 

 

Giuseppe Li Shan è nato nel marzo del 1965 a Beijing, nel distretto di Daxing, da una devota famiglia cattolica. Dopo aver compiuto gli studi primari nella città natale, Li Shan decise di seguire la vocazione sacerdotale, così nel 1984, all'età di diciannove anni, si iscrisse all' Accademia di Teologia e Filosofia di Beijing per compiere gli studi ecclesiastici. Si laureò dopo cinque anni, nel 1989. ll 21 dicembre dello stesso anno fu ordinato presbitero. Dopo l'ordinazione fu assegnato come parroco nella chiesa di San Giuseppe, e svolse anche il ruolo di rappresentante al Congresso Municipale di Beijing.
      

il 21 settembre del 2007, all’età di 42 anni, fu consacrato vescovo nella Chiesa dell’Immacolata Concezione, conosciuta come la chiesa del Sud ( Nantan). 

la croce

 

Suo padre e sua sorella, religiosa del convento di S. Giuseppe furono presenti alla cerimonia di consacrazione insieme a 800 fedeli e una cinquantina di sacerdoti. La Santa Sede aveva approvato la nomina e la consacrazione del vescovo Li Shan.

 

La Diocesi di Beijing ha 60.000 cattolici in una popolazione di 15 milioni di abitanti. Le parrocchie della diocesi sono 75i sacerdoti  sono 80 e le suore più di 300.

nantan 

 

Prima messa domenicale di  Mons. Li Shan 

 La prima messa         

La liturgia durò un’ora e mezzo. Mons. Li portava l’anello inviatogli dal Santo Padre. Concelebrarono con lui don Jia Xi Cheng, l’anziano sacerdote di 85 anni, che non aveva dormito in attesa dell’approvazione da Roma, e che era stato suo insegnante in Seminario.  Don Giuseppe, Don Matteo, cerimoniere, don Liu parroco di S. Salvatore ed altri 4 sacerdoti.

Furono presenti oltre 2.000 fedeli, alcuni dissero quasi 3.000. Lo scambio della pace durò 10 minuti, perché Mons. Li era sceso tra i fedeli ed fu  applaudito a lungo. 

All’inizio della messa il parroco disse: “Oggi festeggiamo insieme. la nostra parrocchia, la nostra Diocesi, perfino tutto il paese e il mondo festeggiano insieme per la felicità di aver il nostro Vescovo”.  “E’ la prima Messa domenicale che il nostro nuovo Vescovo celebra nella  sua Cattedrale che sta restaurando”.

Dopo presero la parola Mons. Li dicendo: “Ringrazio il Papa (applausi lunghissimi), ringrazio il governo ed i funzionari del Governo. Chiediamo la benedizione del Signore per la nostra diocesi per testimoniare  Cristo, perché tutti noi siamo testimoni”.


Omelia di Mons. Li  Shan (dagli appunti di un fedele presente alla celebrazione)

 Omelia

 

Non si può servire a due padroni!  Non potete servire due padroni! Oggi dobbiamo ascoltare, pensare e riflettere. Dobbiamo seguire la volontà di Dio. Non dobbiamo imitare quei commercianti dei quali parla la Parola di Dio. Le critiche del profeta ci ricordano che tutti noi dobbiamo tornare alla casa del padre; dobbiamo servire il Signore. Dopo questa riflessione dobbiamo avere questa conclusione: tutti dobbiamo essere coscienti che siamo figli di Dio. Dobbiamo interrogarci: io davvero amo di più il Signore? Sono veramente testimone del Signore oppure seguace della vita mondana? Dobbiamo fissare un obiettivo chiaro: cercare di essere testimoni di Cristo, figli della luce. Si, oggi abbiamo il nuovo Vescovo, ma la nostra missione e l’evangelizzazione non è nuova. 

Allora cosa dobbiamo fare? Come fare affinché più gente arrivi a conoscere Cristo? Voglio dire qualcosa: La devozione di noi fedeli cattolici è minore di quella dei buddisti. Io dico sempre, la nostra devozione è imparagonabile coni buddisti. Vediamo: quanti buddisti, durante le feste del Capodanno cinese, si mettono in fila per rendere omaggio a Budda. Lo spirito missionario di noi fedeli cattolici è minore di quella dei protestanti. Possiamo vedere la loro propagazione dappertutto: sull’autobus, al supermercato. E noi? Il senso di sacrificio di noi fedeli cattolici è minore di quello dei musulmani. Loro osservano seriamente il Ramadan. E noi solo un giorno la settimana e cerchiamo ancora la scusa per non osservarlo. Quindi noi cattolici non possiamo vantarci di niente. L’unica cosa di cui possiamo vantarci è la misericordia di Dio. Ma non possiamo andare avanti così. Cristo ci ha insegnato, l’Apostolo Paolo ci ha insegnato “guai a me se non porto avanti la missione”. Dobbiamo testimoniare Cristo nell’ambiente della vita. Ciò vuole dire farci missionari: fare in modo che la gente conosca Cristo in noi! E questa è la realizzazione dell’insegnamento di Cristo. Siamo discepoli di Cristo, dobbiamo imparare dal nostro Maestro per incarnarlo in noi, farlo presente in noi. Oggi vi esorto di ricordare l’insegnamento di Cristo: beati i poveri. Dobbiamo essere poveri, come Cristo, mai servire due padroni. Vorrei aggiungere due frasi in più:

preghiamo per la nostra Chiesa, preghiamo per il nostro Papa(lunghi applausi)

preghiamo per il governo ed i governanti, preghiamo per la Diocesi, pregate per me, anche per noi tutti affinché siamo testimoni di Cristo. Facciamo risvegliare il valore cristiano nella nostra vita. Costruiamo insieme la nostra società.

                   ********

Breve discorso finale del Parroco:

Fedeli a Pechino

 

"Il nostro Vescovo ci ha dato una indicazione, anzi una direzione strategica e pastorale. Siamo tranquilli, perché il nostro Vescovo è legittimo nel governo, è legittimo nella Chiesa,  legittimo a livello nazionale ed internazionale (lunghissimi applausi). Ora invito i  celebranti a dire due parole.

 Don. Jia: "Grazie Signore per la buona notizia che ci ha dato: e’ il risultato della preghiera zelante di tutti noi. Continuiamo la nostra preghiera".

Don Giuseppe: “Finalmente è arrivata la buona notizia dopo mesi d’angoscia e di preghiera. Oggi preghiamo ancora il Signore perché benedica la nostra Diocesi".

Don Matteo:”Il nostro Vescovo è il dono più prezioso che il Signore ha donato alla nostra Diocesi di Beijing"!






Altri  apprezzamenti dei sacerdoti e  dei fedeli.

Hanno detto: “Jue le, Jue le”. “eccellente, eccellente, eccellente gestione   questa volta (da parte di Roma). 

"Se avessero utilizzato prima tale maniera di lungimiranza e coraggio, magari la relazione sarebbe già sistemata da tempo. Ormai autonomia e indipendenza. non hanno più niente da giocare. Non volevano quest’approvazione... E non credevano e non pensavano che arrivasse l’approvazione quindi hanno perso la mossa da giocare. Si trovano in uno stato d’imbarazzo. Ma in ogni modo devono resistere cantando la vittoria”. “seguiamo la strada, abbassare la sensibilità politica di Beijing. Ormai il pallone è qui, e loro si trovano in una situazione molto passiva. Non se      l’aspettavano!”







Seminario nazionale   Seminario


A Pechino ci sono due seminari, uno diocesano  e uno Nazionale














Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)