I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 23 10 2016 alle 21,53

Meng Ningyou Paolo - Taiyuan - Shanxi

TaiyuanIl  nuovo pastore ha dichiarato che “il lavoro più importante per la nostra diocesi è la formazione. Una volta si costruivano grandi chiese, ora è tempo di costruire la chiesa nei nostri cuori”.

 

Forse è l’unico sacerdote che ha portato la torcia olimpica durante il  tragitto verso Beijing per le Olimpiadi del 2008.
 
 
 


 
Mons. Paolo, 47 anni, è   stato ordinato il 16 settembre 2010 nella cattedrale della città dal suo ordinario, Mons. Li Jiantang. Alla cerimonia parteciparono almeno 120 sacerdoti - provenienti da Shanxi, Hunan, Hebei, Henan, Pechino, Shanghai e oltre 5 mila fedeli distribuiti nella cattedrale e nel cortile attorno all’edificio.
 
Assieme a mons. Li Jiantang, concelebrarono mons. Huo Cheng vescovo di Fenyang; mons. Li Jing di Ningxia; mons. Wang Jin di Yuci (Jinzhong); mons. Meng Qinglu di Hohhot. Tutti i vescovi presenti sono riconosciuti dalla Santa Sede e dal governo. Essendo mons. Li, l’ordinario, molto anziano, già dal febbraio 2010 Mons. Meng ha assunto sempre più responsabilità nella guida della diocesi. 
 
Mons. Meng è il settimo vescovo ad essere consacrato negli ultimi anni con l’approvazione della Santa Sede e quella di Beijing. Durante la cerimonia, il neo-ordinato ha ringraziato la sua famiglia per il sostegno e ha chiesto a tutti i sacerdoti di essere uniti fra di loro. Egli ha anche promesso di impegnarsi a governare la sua diocesi in comunione con la Chiesa universale.
 
Mons. Meng ha confidato  che egli spera di sviluppare di più fra la popolazione l’interesse per la fede e la religione. 
 
TaiyuanNativo di Taiyuan, Mons. Meng  entrato nel seminario minore nel 1984. Ha poi studiato nel seminario dello Shanxi e in quello nazionale di Pechino. Nel ’91 è stato ordinato sacerdote e ha passato un lungo periodo ad insegnare nel seminario nazionale. Fra il 1994 e il ’95 ha preso parte a una delegazione cattolica cinese visitando Belgio, Francia, Hong Kong e Corea del Sud per lavorare sui programmi di scambio di studi fra sacerdoti e formatori dei seminari.
 
Nel 1996 ha guidato una delegazione di cattolici a Taiwan, rompendo la tradizionale divisione fra cattolici dai due lati dello Stretto, che durava da 47 anni.
Nel ’99 il seminario nazionale e il consiglio dei vescovi lo hanno inviato a studiare in Irlanda e all’università di Lovanio (Belgio). Ritornato nel 2004, egli ha continuato l’insegnamento nel seminario nazionale.
 
Nel 2006 è stato nominato vicario generale di Taiyuan e parroco della cattedrale. Nel 2007 ha visitato la Corea del Sud insieme a una delegazione.
 

  Taiyuan

 
 
La diocesi di Taiyuan ha 25 parrocchie, con 90 chiese e cappelle, con 62 sacerdoti in servizio, compresi 3 molto anziani, 2 diaconi, 23 suore e 17 seminaristi. I cattolici si aggirano sugli 80.000. Nella diocesi ci sono due santuari mariani. 
 
L’evangelizzazione a Taiyuan è iniziata nel 1633. Taiyuan è anche nota per i suoi martiri. Nel 1900, durante la rivolta dei Boxers, sono stati uccisi i vescovi Gregorio Grassi e Francesco Fogolla, francescani, insieme a decine di fedeli. Essi sono stati beatificati nel 1947 e canonizzati nel 2000.
Il territorio della diocesi è di 12.400 kmq. Taiyuan è la capitale della provincia dello Shanxi a 400 chilometri a sud ovest di Beijing e una popolazione di 3 milioni e 400.mila abitanti. La popolazione della diocesi e di quasi 7 milioni.
Secondo la  "Breve storia della diocesi di Taiyuan", il Movimento dei Boxer si propagò nello Shanxi, Mongolia Interna e nel nord est della Cina. Il Movimento dei Boxer o ” Movimento della Società Armoniosa e Luminosa” fu una rivolta cinese  che scoppiò dal novembre 1899 a settembre 1901, contro ogni influenza straniera nel commercio, nella politica e nella religione e tecnologia, negli  ultimi anni della Dinastia Qing. Nei primi mesi del 1900, più di 4.000 cattolici della Shanxi, tra cui 3.000 di Taiyuan, furono uccisi
Fra i 120 martiri canonizzati nel 2000, dodici martiri sono di Taiyuan, compreso il vescovo Francescano Mons. Gregorio Grassi e il confratello P. Fogolla, 3 sacerdoti, 7 suore e 7 seminaristi e più di 10 laici furono uccisi nel 1900; furono beatificati da Papa Pio XII nel novembre del 1947 e canonizzati da Papa San Giovanni PaoloII il 1 ottobre del 2000.



 

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)