I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 04 11 2016 alle 23,15

Xiao Zejiang Paolo Guiyang - Guizhou

Xiao

Mons. Xiao coadiutore di Guiyang nacque nell’ottobre del 1967 in una famiglia cattolica e entrò nel seminario di Sheehan a Shanghai nel 1989. Mons. Jin Luxian di Shanghai l'ordinò sacerdote nel 1994, perché la sua nativa diocesi di Shiqian era vacante. Da sacerdote ha lavorato in diverse parrocchie. Lui stesso ha detto che l’esperienza pastorale lo aiuterà nel suo ministero di vescovo, aggiungendo che egli conosce circa l’80% dei cattolici della diocesi,

La sua ordinazione episcopale si tenne l’8 settembre 2007, festa della Natività di Maria, con l’approvazione della Santa Sede e il riconoscimento del governo. La cerimonia dell’ ordinazione avvenne nella cattedrale di Guiyang, fu presieduta da mons. Wang, con i vescovi mons. YU Runchen di Hanzhong e il vescovo ausiliare He di Wanzhou e mons. Ma Yinlin l’unico non in comunione con Roma. L'ordinazione di Mons. Xiao fu la prima dopo la pubblicazione della Lettera di papa Benedetto XVI ai cattolici cinesi nel giugno del 2007. 




GuiyangDagli inizi, l’Associazione Patriottica  è stata forte, riuscendo a spadroneggiare in diocesi con il fervido appoggio del  Governo e Partito,  il Segretario del Partito Comunista Cinese  a Guiyang è stato nientemeno che Hu Jintao!. I capi dell’Associazione Patriottica erano ex preti sposati. Il vescovo è sempre stato succube, incapace di tenere una linea corretta.

La sola persona capace di resistere all’Associazione Patriottica  e al Vescovo era il rettore del seminario, p. Mattia Chen, debole di salute ma con idee chiare. 

La provincia di Guizhou, montagnosa, povera e poco accessibile, aveva tre circoscrizioni ecclesiastiche: Guiyang, arcidiocesi, Anlong diocesi, e la prefettura apostolica  di Shiqian. Il vescovo nominale di Shiqian era Mons. Hu Daguo, clandestino, che però non è mai stato in quel luogo, non vi abitava  e non vi lavorava. Operava invece saltuariamente nel territorio di Chongqing, per conto di clandestini. 

Mons. Wang Chongyi, vescovo dal 1988, nonostante sia legittimo, è sempre stato vicino alle posizioni del Governo; difficile dire se  questo atteggiamento sia da attribuirsi a sue convinzioni, o  invece a paura e timidezza. 

Da sempre, ha lasciato fare all’ala sinistrorsa nella Chiesa, senza sostenere adeguatamente i sacerdoti zelanti, che non mancano in  diocesi. Purtroppo, nella sede centrale della Chiesa, nella città di Guiyang si erano installati quattro o cinque ex preti, più alcuni laici. Questa presenza di eccessivo disturbo ha portato all’allontanamento del rettore del seminario, il p. Chen, e poi alla chiusura del seminario stesso. La casa di formazione per le religiose  non ha fatto fine migliore.

In Guiyang vi è una splendida cattedrale in stile cinese, che stava però cadendo dopo decenni di incuria. Negli anni ottanta, prendendo spunto appunto dalla cattedrale, si era potuto costituire un “consorzio” che ha permesso, nel corso degli anni, di risanare l’intera area, e riattivare seminario e casa di formazione per le religiose, oltre a parecchie altre strutture altrove, come le tombe dei primi martiri cinesi, del 1700, poco distanti da Guiyang.

Attualmente la diocesi di Guiyang ha due vescovi( il Coadiutore è Mons. Xiao Zejiang,cfr. post relativo), un decina di sacerdoti, 5 seminaristi, 25 supre, 81 chiese e più di 100.000 fedeli.

 

 Guizhou

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)