I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 10 11 2016 alle 09,59

Mons. Guo Wenzhi Paolo - Heilongjiang

Chi lo ha conosciuto, testimonia che l’anziano Presule è stato un uomo silenzioso, che nella sua vita ordinaria ha però dimostrato fedeltà e fermezza nello svolgere l'impegno di Pastore, guadagnandosi il rispetto e la stima del clero e dei fedeli.


Giovedì 29 giugno 2006, è deceduto il Vescovo emerito della Prefettura Apostolica di Qiqihar, nella Provincia di Heilongjiang, Mons. Paolo Guo Wenzhi, di 89 anni. Il Presule, ammalato da molti anni, negli ultimi tempi era costretto su una sedia a rotelle, ma ha sempre trascorso con gioia e con fiducia nel Signore il tempo che gli veniva ancora concesso di vivere.

         Mons. Guo, nato l’11 gennaio 1918 da una famiglia cattolica, si formò dapprima nel seminario di Changchun e poi in quello di Beijing. Terminati gli studi di filosofia e teologia, fu ordinato sacerdote nel 1948. Fu consacrato vescovo il 15 maggio 1989.

         Nel 1954 fu incarcerato a causa della sua fedeltà alla Chiesa cattolica e al Santo Padre. Dopo dieci anni di prigione lavorò nella fabbrica di macchine “Liang xiang” a Beijing: successivamente, nel 1966 fu mandato a Xinjiang in un campo militare per lavori agricoli e, nel 1979, in una scuola secondaria di Bachunxian per l’insegnamento dell’inglese. Soltanto nel 1985 poté ritornare nella chiesa di Qiqihar per dedicarsi al lavoro pastorale con tutto il cuore e con tutte le energie.

         Mons. Guo ha promosso energicamente l’apostolato e l’evangelizzazione, non solo nella Prefettura di Qiqihar, ma anche in tutto il vasto territorio della provincia di Heilongjiang, curando l’erezione di un seminario e di una Congregazione Religiosa femminile e, così, ridando vita ad una comunità cristiana che era rimasta a lungo priva d’assistenza religiosa.

         La Prefettura Apostolica di Qiqihar, di cui Mons. Guo è stato responsabile dopo la riapertura delle chiese negli anni 1980, registra un aumento di vocazioni religiose, maschili e femminili. Attualmente i cattolici superano le 25.000 unità, e la Circoscrizione ecclesiastica conta 40 sacerdoti giovani, 40 suore della Congregazione diocesana di Santa Teresa e una ventina di seminaristi.

I fedeli, ai quali è stata impedita la celebrazione di solenni funerali per l’amato Pastore, sono sicuri che dal cielo Mons. Guo Wenzhi continuerà a pregare per loro e per tutti quelli che l'hanno fatto soffrire in vita e in morte.

 

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)