I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)


Scritto da Gigi Di Sacco
il 08 11 2016 alle 16,15

Mons. Hao Jinli Andrea di Xiwanzi - Hebei

Il 9 marzo 2011  è deceduto, Mons. Andrea Hao Jinli, d’anni 95, vescovo di Xiwanzi, Hebei. Il Presule era nato il 30 novembre 1916 da una famiglia di tradizione cattolica; altri due suoi fratelli sono divenuti sacerdoti. Lui entrò in seminario da adulto e fu ordinato sacerdote l’11 aprile 1943. Il 14 settembre 1984 era stato consacrato vescovo da Mons. Xiao Lire e quattro anni dopo, il 6 novembre 1988, divenne vescovo di Xiwanzi. 


Fino al momento della sua morte, nonostante la veneranda età e le sue precarie condizioni fisiche, da anni costretto a muoversi su una sedia a rotelle, aveva problemi di udito e di vista, era sempre sotto stretto controllo delle Autorità governative.  Le sue condizioni di salute erano peggiorate nell’ultimo mese ma a causa degli stretti controlli cui era sottoposto i fedeli non hanno potuto né vistarlo né ricoverarlo in ospedale. Al momento del trapasso, accanto a lui c’era un sacerdote appena rilasciato dalla polizia dopo circa due mesi di detenzione che ha potuto amministrargli l’estrema unzione. Sigillata la bara, sono state chiuse tutte le strade di accesso alla sua abitazione.

Il defunto Presule, che ancora aveva la mente lucida, non viveva nella città di Xiwanzi ma nel villaggio di Gonghui dove continuava a celebrare la S. Messa in una parrocchia che conta una popolazione cattolica di circa 2.000 fedeli.

Chi ha conosciuto Mons. Hao ha parlato di lui come di un uomo semplice, e virtuoso, dalla forte fede in Dio e sincera fedeltà al suo ministero di vescovo e alla Chiesa.  Mons. Hao ha curato la formazione di un buon numero di giovani sacerdoti. E’ stato instancabile nell’opera di evangelizzazione senza lasciarsi scoraggiare dalle difficoltà della salute e dagli stretti controlli delle autorità civili.

 I funerali furono celebrati il 17 marzo 2011 con la partecipazione di moltissima gente, nonostante gli stretti controlli da parte della polizia che fin dal giorno della morte del Presule ha circondato il villaggio cercando di frenare l’afflusso dei fedeli da altre province. Fu veramente il buon pastore per tutte le sue pecore che curò con grande passione.

 La Diocesi di Xiwanzi, che conta ora 35.500 cattolici, 20 sacerdoti 28 religiose, in questi anni ha continuato il suo impegno di evangelizzazione, conoscendo spesso arresti di sacerdoti, di fedeli e sequestri di chiese.