I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)


Scritto da Gigi Di Sacco
il 08 11 2016 alle 16,22

Mons. LI Panshi Pietro Paolo di Jiangmen - Guangdong

Il 4 gennaio 2007 è deceduto Mons. Pietro Paolo LI Panshi, vescovo di Jiangmen nella provincia di Guangdong, situata a 100 chilometri da Canton. Il Presule aveva 95 anni: era nato il 12 luglio 1911. Entrato nel 1922 nel seminario di Macao, fu ordinato sacerdote nel 1944.


Dal 1949 in poi, per molti anni, Mons. Li si guadagnò da vivere coltivando una piantagione di banane ed allevando conigli, senza mai trascurare l’annuncio del Vangelo nell’ambiente di lavoro. Al termine della Rivoluzione Culturale (1966-1976) poté tornare al suo villaggio e lavorare come contadino. Soltanto nel 1981 gli fu permesso di riprendere il ministero pastorale nella città di Zhongshan. Fu consacrato vescovo il 27 settembre 1981.

       Una delle sue principali preoccupazioni di Pastore è sempre stata l’opera di riconciliazione fra i cattolici. Egli fu un uomo austero con se stesso, sempre affabile e ospitale con gli altri. I pochi risparmi della sua vita molto frugale erano devoluti alla formazione del clero, altro compito al quale il Presule dedicò le proprie premure in mezzo ad enormi difficoltà.

       I funerali di Mons. Li Panshi sono stati celebrati da Mons. Giuseppe Liao Hongqing, vescovo di  Meixian/Meizhou, insieme al Vicario Generale e a tutti i sacerdoti della Diocesi, alla presenza di un migliaio di cattolici e di non pochi rappresentanti delle Autorità civili. La salma è stata tumulata nel cimitero cattolico di Zhongshan.