I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)


Scritto da Gigi Di Sacco
il 10 11 2016 alle 10,22

Lin Jiashan Pietro - fuzhou

Nacque in un villaggio della diocesi di Fuzhou il 2 settembre del 1934. Battezzato con tutta la famiglia nel 1946. Nel 1955 Lin, ancora studente, aiuta economicamente i sacerdoti arrestati.

Lui stesso fu arrestato e passò alcuni periodi di lavoro forzato e rieducazione. Fu Ordinato sacerdote da mons. Fan Xueyan, di Baoding l’11 maggio del 1081. Nel  1984 fu arrestato, condannato a 10 anni. Il 13 luglio del 1997 fu ordinato vescovo, da  Mons.Yang Shudao.

 


  • La diocesi di Fuzhou è una delle più antiche Circoscrizioni della Repubblica Popolare Cinese. Posta lungo le coste meridionali del Paese, è stata uno dei primi insediamenti commerciali dall’estero, conoscendo notevole prosperità economica. I Missionari delle Missions Etrangères di Parigi vi giunsero nel 1658, sostituiti mezzo secolo dopo dai Frati Domenicani, ai quali si deve l’evangelizzazione di queste regioni. Vi vive oggi una forte comunità cattolica, composta da oltre 150.000 fedeli. 

    Anche a motivo della sua compattezza, la comunità cattolica ebbe molto a soffrire nei primi trent’anni di regime comunista. La durezza del Partito Comunista si abbatté con particolare rigore sui Sacerdoti, che scomparvero quasi tutti nelle prigioni e nei campi di lavoro forzato. Primi a sparire furono i Capi-diocesi; non v’erano allora Vescovi cinesi in questa Provincia. 

    Il ritorno della “libertà religiosa” negli anni Ottanta, trovò purtroppo una Chiesa fortemente divisa da un profondo conflitto interno, alimentato anche oggi da atteggiamenti di irriducibile rigore, che talvolta rasenta il fanatismo. Le profonde spaccature ecclesiali hanno inciso particolarmente sulle personalità dei giovani Sacerdoti, che frequentemente si trovano su posizioni diverse dai loro Ordinari o dai Sacerdoti anziani, non condividendone le ristrette visioni e duri atteggiamenti. Non sono stati pochi, in questi anni, i casi di abbandono del Sacerdozio di giovani preti, frustrati da una situazione ecclesiale che sembra senza alcun sbocco visibile.