I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 22 10 2016 alle 23,02

He Zeqing Paolo - Wanxian- Munici. Chongqing

He
 
Il vescovo Paolo nacque il 17 marzo 1968 proveniente da una famiglia di contadini, entrò nel seminario del Sichuan, facendo parte del terzo gruppo di alunni da quando erano  riprese le attività della Chiesa negli anni ’80.
Fu ordinato sacerdote nel 1993 ed fu parroco di  Liangping e Zhongxian fino a quando divenne vescovo ausiliare di Wanzhou. Il 18 ottobre del 2005 fu consacrato vescovo dal suo predecessore Mons. Xu Zhixuan con il mandato pontificio.
Fu installato come ordinario il 13 dicembre del 2008, cinque giorni dopo la scomparsa di Mons. XU.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 


 
La  comunità cattolica  ha conosciuto una notevole espansione, frutto in gran parte della presenza del grande Vescovo Duan, da tutti conosciuto e profondamente rispettato.
 
 La diocesi di Wanzhou (Wanxian) si snoda su di un ampio territorio che segue il corso superiore del grande fiume Yangzhi, il Fiume Azzurro. E’ un territorio montagnoso, sperduto, con pochissime strade. Vi si arriva solo via fiume, una giornata da Chongqing o cinque da Wuhan.
 
Come conseguenza del Three Gorges Project – il Governo Centrale ha riorganizzato la zona costituendo la Municipalità di Chongqing, che include anche l’intero territorio di Wanxian. La città di Wanxian è stata interamente sommersa, e ricostruita poco lontano, col nome di Wanzhou. Di conseguenza, le due diocesi omonime (Chongqing e Wanzhou) non appartengono più alla provincia ecclesiastica di Sichuan, ma alla Municipalità di Chongqing.
 Per far fronte all’ingente spesa di “traslocare” i luoghi di culto, vennero organizzati due Comitati, uno a HongKong per trovare fondi, l’altro a Wanzhou per seguire da vicino gli sviluppi e tutte le questioni connesse. Si stabilì a suo tempo di concentrare l’intervento su otto località, tenendo come criterio di puntare su quelle che si prevedeva  avessero avuto in futuro  maggior sviluppo e più accessibili ai mezzi pubblici. L’intero Progetto prevedeva una spesa superiore a  tre milioni di USD, una cifra non ottenibile da nessuna fonte singola. Ne è nato quindi una specie di “consorzio”. Il Comitato, da parte sua, contattò un po’ tutte le Agenzie cattoliche di aiuto che potevano essere interessate al Progetto.
    D’altra parte, l’espansione del Progetto nell’arco di oltre un decennio,  comportò  necessariamente uno sforamento dei costi originariamente previsti.  
La comunità cristiana, oltre 60.000, non poteva sobbarcarsi le spese, ingenti e urgenti, anche perché praticamente ogni famiglia deveva affrontare le spese e i rischi connessi con il proprio trasloco in aree nuove. E’ una comunità che ha conosciuto una notevole espansione, frutto in gran parte della presenza del grande Vescovo Duan
Yinming, da tutti conosciuto e profondamente rispettato.
   Mons. Duan nominato da Pio XII nel 1949,  visse l’intera vicenda della Repubblica Popolare. A lui si deve una costante azione tra i vescovi per assicurare fedeltà alla Chiesa e al Papa, e incoraggiare tutti ad andare avanti. Gli ultimi anni di vita, Mons. Duan li ha vissuti, assieme ai suo Coadiutore, Mons. Giuseppe Xu, con una assillante preoccupazione: la grande diga in costruzione che avrebbe sommerso  parecchie chiese  compresa la cattedrale, a fatica ricostruite dopo i vandalismi dei primi trent’anni di comunismo.
Mons. Xu, successore di Mons. Duan visse le vicende legate al Seminario di Chengdu, del quale era vice-rettore, mentre nello stesso tempo, ai fine settimana, continuava a fare il parroco di Daxian. 
     Anche Mons. Xu fu  una persona squisita. Nuove reclute per il sacerdozio sono state la costante  preoccupazione dei due vescovi.
 
 
rapiderapiderapide
 
 
 
La diocesi di Wanzhou copre l’omonimo distretto e altri 8  tutti in zone montagnose, per un area complessiva di  20.000 kmq. Gli otto distretti hanno una popolazione cattolica di 60.000 fedeli sparsi lungo il Fiume Azzurro. Nel territorio della diocesi si calcola un milione  e settecento mila abitanti. La diocesi gestisce 3 cliniche, una casa per anziani, un ostello e tre asili. E' presente in diocesi anche il Convento della Sacra Famiglia.
 
Cambio di nome
 
Nel maggio del 1998 il Consiglio di Stato approvò che l’area di Wanxian venisse rinominata Wanzhou, e questo si applicò anche alla diocesi. Wanzhou, una parte della provincia del Sichuan, fu messa sotto Chongqing nel 1997 quando questa fu istituita come la quarta Municipalità della Cina.

LanzhouLa nuova cattedrale dell’Immacolata Concezione, ha 600  posti a sedere e oltre 400 in piedi, mentre la vecchia poteva accomodare solo 430 persone. Ci sono pochi cattolici nella zona della nuova Cattedrale. Mons. Duan che mi volle accompagnare di persona a visitare la costruzione appena iniziata, mi diceva:” Questa volta la Chiesa è veramente fuori piena, speriamo che  possa essere anche fuori dalle inondazioni comuniste."

L’inaugurazione della nuova Cattedrale diocesana, avvenne l’8 dicembre del 2002 e segnò la fine del grande progetto di ricostruzione delle chiese colpiti dalla realizzazione della Grande Diga , la più grande centrale ideologica del mondo che iniziò nel 1993 e fu terminata nel 2006.

Wanzhou è un importante città per l’industria tessile e la produzione di aranci, tangerini,pesche, bambù e lename. Le navi che partono da Chongqing si fermano sempre una notte a Wanzhou per entrare all’alba nel tratto delle tre Rapide. Wanzhou, letteralmente significa ”miriade di prefetture”, dove miriadi di fumi convergono. E’ anche la culla della civiltà e cultura cinese, cosparsa di località con una storia antichissima.
Wanxian( Wanzhou) venne creata in Vicariato apostolico nel 1930 e affidata alla cura pastorale del clero secolare, sotto la guida del Vescovo Wang Zepu. Nel 1946, divenne diocesi. Nel 1949, divenne vescovo Mons. Mattia Duan Yinming,  che  condusse la diocesi attraverso l’intero periodo comunista. All’intelligenza di Mons. Duan si deve molto, sia sul piano nazionale (ha sempre pubblicamente mantenuto e richiesto l’unità con Roma, cercando un’intesa con il Governo), sia sul piano locale e provinciale,  assicurando la legittimità dell’episcopato nella provincia, con l’eccezione del vescovo Mons.Li Xiting.
Mons. DuanYinming e  Mons. Xu Zhixuan furono i due vescovi invitati dal Papa al Sinodo per l’Asia, ai quali il Governo centrale rifiutò il permesso.
 
  
 Chongqing  
 
·      

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)