I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 31 10 2016 alle 10,31

Huo Cheng Giovanni - Fenyang - Shanxi

 


HuoMons. Huo nacque il 1 febbraio 1926 e nel 1939 entrò in seminario. Dopo la sua ordinazione sacerdotale nel 1954 non 
poté svolgere nessun lavoro pastorale data la situazione politica di grande confusione, allora lavorò in una clinica. Durante la Rivoluzione Culturale, 1966-1976, fu condannato ai lavori forzati per la rieducazione. Al suo rilascio nel 1980 lavorò in un ospedale e nell’1983 ritornò in diocesi come parroco. Il 4 settembre 1991, venne consacrato vescovo di Fenyang e legittimato nel  settembre dell’anno seguente.  E’ un vescovo ragionevolmente dinamico, ed è durante il suo governo che la diocesi si è riorganizzata su base solida.

Dei 30 sacerdoti a servizio della diocesi, ben 27 sono giovani ordinati a partire dal 1993.


TfenyangSu un area di 21.000Kmq il territorio della diocesi copre la prefettura di Luliang al centro della provincia dello Shanxi. Luliang ha una popolazione di 3 milioni e seicento mila. Il Vicariato apostolico di Fenyang è stato creato nel 1926 e affidato al clero cinese. 

Il primo vescovo, mons. Luigi CHEN Guo, è stato uno dei primi sei vescovi cinesi, ordinati in S. Pietro da Pio XI, il 28 ottobre 1926. La circoscrizione divenne diocesi nel 1946. Mons. Chen eresse il seminario minore nel 1927 e lavorò con altre 4 diocesi per aprire il Seminario Regionale S. Giuseppe in Xuanhua nel 1930 da dove uscirono 28 sacerdoti per la diocesi di Fenyaang prima della sua chiusura nel 1943.

Il terzo vescovo, mons. Simon Lei Zhenxia, nominato nel 1949, venne fucilato durante la rivoluzione culturale, il 20 febbraio 1970, sembra, per diretto ordine di Mao Zedong. In sua vece, già nel 1962, 21 gennaio, era stato ordinato illegittimamente, a Pechino, il vescovo Gao Yong.

Sono 46 le chiese e cappelle sparse nel vasto territorio diocesano. Una cinquantina di religiose danno un valido aiuto nelle parrocchie. Un buon gruppo di una quindicina di seminaristi studiano nel seminario interdiocesano maggiore di Taiyuan. I cattolici s’aggirano sui 20.000.
La diocesi ha aperto vari centri di servizi sociali e scuole per l’istruzione dei fanciulli poveri. I beni della diocesi furono tutti confiscati dopo la nascita della Repubblica Popolare Cinese nel 1949, furono proibite tutte le attività religiose e il clero subì una grande persecuzione durante il periodo della Rivoluzione Culturale ( 1966-1976).

Fenyang è famosa in Cina per i prodotti di Fenjiu, un  liquore distillato, la cui produzione risale a più di 1.500 anni addietro. 

 

 Shanxi

 

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)