I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 02 11 2016 alle 11,51

Liang Jiansen Paolo Jiangmen - Guangdong

LianaMons. Liang nato il 6 maggio 1964, ha compiuto gli studi nel seminario regionale di Wuhan (Hubei) ed è stato ordinato sacerdote nel 1991. Divenuto vicario generale nel 2000, è stato eletto vescovo di Jiangmen nel novembre 2009. Ha 46 anni, è approvato dal papa e riconosciuto da Pechino. E' stato ordinato  quale  vescovo della diocesi di Jiangmen Guangdong, rimasta senza pastore dal 2007. 

Questa è stata la prima ordinazione episcopale  avvenuta in Cina nel 2011 ed è la prima dopo le tensioni fra Cina e Santa Sede, cresciute in seguito all’ordinazione illecita di Chengde. All’ordinazione hanno partecipato almeno 1.300 fedeli della sua diocesi e da altre zone, dalla provincia del Guangdong e dello Shanxi e da Hong Kong e Macao. Alla liturgia, tenutasi nella cattedrale del Sacro Cuore di Maria, a Jiangmen, hanno partecipato anche la madre e i parenti del neo-ordinato.

    Il vescovo si è detto felice per essere stato ordinato dai suoi antichi compagni di classe del seminario di 20 anni fa. Ha presieduto la liturgia mons. Gan Junqiu di Guangzhou; i due co-ordinanti sono stati mons. Liao Hongqing di Meizhou e Su Yongda di Zhanjiang. Altri vescovi hanno partecipato alla celebrazione: mons. Tan Yanquan di Nanning,Guangxi, mons. Suguang di Nanchang, Jiangxi e mons. Shen Bin di Haimen. Tutti i vescovi che hanno presenziato sono legittimi e in comunione con Roma.

“La mia croce è pesante – ha detto – ma ho fiducia nel Signore perché mi protegga e mi aiuti nel ministero episcopale”. La diocesi ha 7 sacerdoti e più di 20 suore, con una popolazione cattolica di circa 20 mila fedeli. “A Pasqua – ha spiegato il vescovo – vi saranno cinque o sei nuovi battesimi”. Mons. Liang vuole rafforzare la formazione spirituale dei sacerdoti e delle suore e comincerà presto anche la formazione per i laici. Egli spera anche di poter recuperare alcune proprietà della Chiesa che non sono ancora state ritornate alla diocesi. Mi sento “sollevato” e “sostenuto” per il fatto che la liturgia si è svolta in modo tranquillo senza incidenti. 

 


ShangchuanLa diocesi di Jiangmen, un tempo affidata ai missionari di Maryknoll, è famosa soprattutto perché nei suoi confini c' è l’isola di Shangchuan e il santuario,  meta di pellegrinaggio per migliaia di fedeli, che ricorda il luogo in cui nel 1552  morì san Francesco Saverio,



Guangdong

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)