I VESCOVI CINESI

Con questo Blog vogliamo lanciare e sostenere una campagna di preghiere per la Chiesa che è in Cina. La Chiesa voluta da Cristo è basata sul fondamento degli Apostoli. "Con la preghiera si può fare molto di concreto per la Chiesa in Cina" (Papa Benedetto XVI). E' sempre difficile pregare per chi non si conosce: notizie precise e concrete sui Vescovi cinesi ci aiutano a vivere meglio la comunione con loro e a dare loro fiducia. Papa Francesco ha detto che lui stesso ogni mattina prega per tutto l'amato popolo cinese. Ricordiamoci anche come S. Teresa del Bambino Gesù, patrona delle missioni, ha offerto le sue preghiere e la sua vita per i fratelli sparsi nel mondo.
Se, poi, vuoi sapere qualcosa di più sui fratelli cinesi manda una E-Mail a: gigidisacco@gmail.com cercheremo di rispondere alle tue richieste.
HOME     INDICE ALFABETICO    

Scritto da Gigi Di Sacco
il 03 11 2016 alle 16,42

Mao Qingfu Pietro Luoyang - Henan

 Henan-Mons. Placido Pei Ronggui, consacrato Coadiutore il 14 ottobre 2003 dal defunto Vescovo di Luoyang, S.E. Mons. Pietro Li Hongye senza mandato apostolico, in forza delle specialissime facoltà, ha compiuto 78 anni di età, essendo nato nel 1933.
 Il Presule ha riferito di essersi recato spesso a rendere visita all’anziano Mons. Li e di avergli costantemente ripetuto la sua intenzione di rassegnare le proprie dimissioni. Nel presentare le dimissioni egli scrive: " Per mantenere l’unità e la comunione della Diocesi di Luoyang, nonché il bene e la stabilità della diocesi, avevo parlato molte volte con il Vescovo Mons. Pietro Li circa il candidato per l’amministrazione diocesana. Avevamo pensato al Rev. Mons. Mao Qingfu.”
Quest'ultimo è stato consacrato vescovo ausiliare di Luoyang ( quando, come ?)
 
 


LuoyangLa Prefettura apostolica di Luoyang è stata formata nel 1929, staccandola dal Vicariato apostolico di Zhengzhou. In entrambe le circoscrizioni lavoravano allora i Missionari Saveriani italiani. Luoyang divenne Vicariato apostolico nel 1935, e poi diocesi nel 1946. Dopo l’espulsione dei missionari agli inizi degli anni Cinquanta, il lavoro missionario si fermò, con il numero di Sacerdoti ridotti quasi a zero. Alla fine degli anni Settanta, un solo sacerdote era sopravvissuto, Carlo Yu Jialu, morto nel 1996. Tutte le strutture ecclesiastiche, requisite a suo tempo, sono ancora sotto il controllo governativo, con pochissime eccezioni, un paio di chiesette.

A fine anni ’80 e negli anni ’90, mons. Li Hongye e mons. Liang Xisheng, di Kaifeng non sono mai andati molto d’accordo, né hanno mai accettato di collaborare tra loro. La spaccatura esistente tra il clero era il riflesso della spaccatura tra i vescovi. Non vi è mai stato un vescovo patriottico per la minuscola comunità cristiana. Soltanto nel settembre 1987, venne ordinato clandestinamente vescovo Pietro Li Hongye (nato 06.01.1919; ordinato prete 20.04.1944; ordinato vescovo 11.09.1987). Ha oggi a disposizione 4 o 5 preti clandestini, ed egli si troverebbe agli arresti domiciliari a Luoyang.,.

La Diocesi di Luoyang in Cina, si estende su una superficie di 25.000 kmq. e conta una popolazione superiore a 6.000.000 di abitanti, dei quali 10.000 cattolici. La comunità cattolica è servita da 20 sacerdoti diocesani e 40 religiose, 3 seminaristi. 
 

 

Archivio blog

Vescovi viventi   (92)


Vescovi defunti   (72)


Interviste   (4)


Elenco Vescovi cinesi   (1)


Diocesi vacanti   (0)


Lettere pastorali   (1)


Omelie   (0)


Discorsi   (0)


Fatti particolari   (5)


Figure particolari di Vescovi   (0)


Parole di Papa Francesco di vescovi cinesi   (0)


Lettera di Papa Benedetto XVI alla Chiesa in Cina   (0)


Notizie di attualità   (0)


Altri elenchi   (0)


I santi martiri della Chiesa in Cina   (1)


Padre Matteo Ricci   (0)


Riflessioni   (3)


Storia dell'Evangelizzazione in Cina   (3)


Notizie della vita delle comunità cattoliche   (0)